Stoccarda. La nuova Porsche Panamera riunisce più che mai due caratteri contrapposti: la prestazione di una vera sportiva e il comfort di una berlina di lusso. Il Gran Turismo ripensato, adeguato. La seconda generazione della Panamera si sviluppa e diviene un’icona di prestazioni della classe di lusso.

Successivo

Sono nuovi, potenti ed economici: i mo­tori turbo V6 e V8 della Panamera. Uniti concettualmente da un caratteristico elemento progettuale che viene descritto nel gergo degli sviluppatori con “lati caldi all’interno”.

Successivo

Con il passaggio alla seconda generazione, il carattere della Panamera si è ulteriormente affinato. La base di partenza è data da proporzioni particolarmente dinamiche: la nuova Panamera è lunga 5.050 millimetri (+ 35), larga 1.935 millimetri (+ 5) e alta 1.423 millimetri (+ 5). Nonostante la limitata crescita in altezza, questa quattro porte ha un look più basso e allungato.

Successivo

Le nuove Panamera sono caratterizzate da interni completamente ridisegnati. Superfici touch-screen sostituiscono in molti casi i classici tasti, mentre display ad alta risoluzione si dissolvono nell’interno. La digitalizzazione degli interni Porsche iniziata con la 918 Spyder ha raggiunto con un ulteriore livello di sviluppo il segmento delle berline di lusso: il nuovo Porsche Advanced Cockpit montato sulla Panamera.

Successivo